30° raduno Fidas a Parma

Pubblicato il Pubblicato in Miscellanea

Negli scorsi giorni Parma è stata per tre giorni, capitale della Federazione Italiana Associazioni Donatori Sangue; ha ospitato nei primi due, il cinquantesimo congresso nazionale  Fidas, che con i suoi delegati rappresenta ben 400.000 associati (circa un quarto della totalità dei donatori italiani) , fra questi anche i 2.200 donatori Adas di Parma.Nell’ultimo giorno, la nostra città ha accolto il trentesimo raduno Fidas; 300 pullman hanno accompagnato 15.000 persone festanti nel nome del dono del sangue, provenienti da molteplici regioni, città, comuni e paesi italiani. La  pioggia battente non è riuscita a rovinare la festa, la gente era allegra, contenta, estroversa con centinaia di fieri striscioni, con le allegre pettorine e i bellissimi ombrelli rossi. Il serpentone di persone partendo dal parco Ducale, ha percorso il centro cittadino cantando, ridendo, scherzando; è stato uno spettacolo bello e inconsueto, che ha contagiato tutta la città di Parma.  C’era chi in coro cantava la mitica “nel blu dipinto di blu”, nonostante l’incessante scrosciare d’acqua proveniente dal cielo livido e impietoso; non c’è che dire, lo spirito che si respirava era veramente sereno e un po’ di autoironia non guastava certamente. Alcuni provenivano dal Piemonte altri dalla Puglia, tantissimi da Vicenza, chi dalla Sardegna; una numerosa comitiva arrivava dalla città dell’Aquila, testimoniava anch’essa, nonostante le vicissitudini legate al devastante terremoto che l’ha colpita, la voglia di esserci  per ribadire l’appartenenza al popolo dei generosi donatori di sangue. Tutte le regioni italiane nel nome della Fidas erano presenti, in rappresentanza  dei tanti volontari desiderosi di esprimere solidarietà. Il lungo serpentone ha festosamente svegliato la città, grandi caratteri stampati su tela bianca recitavano”illumina la vita: diventa donatore!”. Approssimandosi alla Pilotta, non è passata certamente inosservata l’estroversa comitiva di Fidas Pescara, con la scritta esagerata e piacevolmente ingombrante. La manifestazione di volontariato è riuscita perfettamente e Parma ha reso giusto onore ai numerosi donatori di sangue Fidas, in particolare con le parole del presidente nazionale Fidas Aldo Ozini Caligaris, del presidente regionale Fidas Giacomo Grulla, del presidente provincialle Adas  Michele Fedi, del sindaco di Parma Pietro Vignali, della responsabile provinciale al volontariato e associazionismo Marcella Saccani e del vescovo di Parma Enrico Solmi.  

Marco Lori

articolo (da “La Voce” di Parma – 18 maggio 2011) a cura dell’amico Marco Lori, segretario Avis di base Parma Lirica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *