Ultime

Angelo, 4 anni: una vita appesa alle trasfusioni

Pubblicato il

piastrinoaferesi.jpgGià scattata la corsa della solidarietà. Izzi: “Ma per salvarlo si deve continuare”


 

Ha 4 anni e mezzo, ma il volto del dolore lo sta già scrutando da tempo. Il nemico di Angelo (il nome è di fantasia) si chiama leucemia: una forma molto aggressiva, che costringe i medici a sottoporlo a pesanti cicli di chemioterapia. L’unico modo per combattere un male che lo sta divorando. Ma il suo fisico rischia di cedere su un altro fronte. “Basti pensare che invece di avere 150 mila piastrine, passa da 1000 a 3000, non di più. Mentre le cellule dei globuli bianchi, che dovrebbero essere tra le 8 e le 10 mila, variano da 20 a 40 – spiega Giancarlo Izzi, direttore di Pediatria e Oncoematologia al Maggiore di Parma. E’ una situazione chiaramente complessa e difficile, ma che stiamo cercando di superare grazie alla piastrinoaferesi”.

Due trasfusioni al giorno: da una ventina di giorni sono diventati un appuntamento fisso per Angelo e nonostante le ferie, i donatori stanno rispondendo con generosità, ma l’emergenza continua. “La vita di questo bambino, come quella di tanti altri, dipende dal loro gesto di solidarietà. Tutti siamo grati ai donatori, a partire dai genitori del bambino – sottolinea Izzi- ma è necessario che la risposta continui”. Perché quella di Angelo è ancora una strada in salita. Il suo organismo fa ancora grande fatica a rispondere alle aggressioni (piastrine 3000 e le cellule di globuli bianchi 40), speriamo che il midollo osseo torni presto a produrre piastrine.- spiega il Direttore dell’Oncoematologia-

 

La sezione Avis Università lancia un appello a tutti per poter ridare al piccolo Angelo (e non solo a lui) un GRANDE SORRISO ed è a disposizione per qualsiasi informazione su come diventare donatore di sangue.

 

L'articolo sopraesposto è stato pubblicato dalla Gazzetta di Parma in data 20 Agosto 2007 e realizzato da Georgia Azzali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.