Avis

Auguri donatori: 14 giugno Giornata mondiale del donatore di sangue

14 giugno e compleanno” di Karl Ernest Landsteiner (Baden, 14 giugno 1868New York, 26 giugno 1943)medico, biologo e fisiologo austriaco naturalizzato statunitense. Nel 1900  Landsteiner   identificò i gruppi sanguigni umani (chiamati A, B, 0) ideando inventando la classificazione del sistema AB0; nel 1902 due colleghi di Landsteiner, Alfred von Decastello e Adriano Sturli, scoprirono il gruppo AB, il quarto gruppo sanguigno, aiutando così a chiarire ulteriormente le differenze di compatibilità tra i tipi di sangue. Infine nel 1940, con Alexander Wiener, Landsteiner scoprì il fattore Rh. In ricordo d3l p’dre del grande padre dei gruppi sanguigni e del fattore  Rh, io 14 giugno è stato proclamata come ”giornata internazionale del donatore di sangue” dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.  (“World Blood Donor Day”). Purtroppo le celebrazuoni 2020 che si sarebbero dovute celebrare iun Italia sono state rinviate al 2021 per via del Covid-19, ma i donatori, per via del loro gran cuore non devono di certo attendere per festeggiare quello che con gran cuore e grande sensibilità fanno.

Già, prché al di là delle “Accademy 2.0” o dei grandi incontri, discussioni o convegni, basta recarsi a donare in una sala dei donatori in una giornata collettiva di raccolta sangue o in un “normale” giorno di donazione per capire che ci sono persone che, seguendo il cuore e un “pizzico di follia” alla Erasmo da Rotterdam. Persone che credono di poter fare un gesto – donare sangue – che salva in concreto una vita in modo gratuito, volontario e anonimo, e soptttutto in modo Apolitico e Areligioso. E non importa se si dona in giacca e cravatta o in “felpa e jeans”, l’inportante è donare: il resto non conta nulla, non serve di certo aggiungere altro.

Parta il party quindi: coriandoli, stelle filanti, raganelle e lingue dii Manelik, largo alla musica e alle ballerine con tanto di Dsco Samba: Parta la musica e il renino. “Pe-pe-pepepepe”; “Eh!, meu amigo Charlie, Eh!, meu amigo Charlie, Charlie Brown, Charlie Brown…”. E alla fine se s arriverà all’inevitabile  “Ay!, Ay!, caramba!, Ay!, ¡ay!, caramba! Ay!, ay!, caramba!, Ay!, ay!, caramba!”, nessun problema…. Cit.: “E in definitiva la vita degli uomini nient’altro è che un gioco della pazzia” – Erasmo da Rotterdam – Elogio della follia.

Buona giornata del donatore a tutti.

Two Man Sound – Disco Samba

2. Seal – Crazy