Buon compleanno AIDO Medesano!

Pubblicato il Pubblicato in Ultime

nicholas green.jpgI festeggiamenti per il 25° di fondazione di Aido Medesano hanno  culminato giovedì 11 ottobre, con una grande festa, una grande "lezione di vita". 

Alla presenza a Medesano (Parma) di Reginald Green – padre di Nicholas e fondatore di "The Nicholas Green Foundation", per la promozione della donazione degli organi – il quale al mattino ha incontrato i ragazzi delle terze medie inferiori e in serata ha  partecipato all'incontro pubblico alla sala Baratta denominato "Donare? Semplicemente naturale". Ospite dell'incontro Enzo Capocasale, dirigente medico dell'unità operativa di chirurgia generale e trapianti d'organo dell'Ospedale di Parma, e Luca Bucci, portiere del Parma calcio e Testimonial Aido.

L'Aido di Medesano è stata fondata l'8 ottobre 1982 per volontà di un gruppo di quindici medesanesi, stimolati dall'esempio di Alfio Strini, un dializzato di Felegara (Parma). Ora il sodalizio conta 320 iscritti.

Stefano Cresci (Presidente Aido Medesano) ha voluto rimarcare ancora una volta il valore del dono di organi mettendo in risalto l'attività  d'informazione di Aido nelle scuole.

nicholas green.gif

 Nicholas Green fu un bambino californiano di sette anni assassinato sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria durante un tentativo di furto mentre era in automobile, scambiata accidentalmente per un portavalori dai rapinatori, insieme ai genitori il 29 settembre 1994. Quando morì i genitori, pur angosciati da tanto dolore, ebbero la forza di donare gli organi del loro bambino, nella speranza di salvare altre persone. I suoi organi furono donati a cinque italiani, di cui adolescenti quattro ed altri due riacquistarono la vista grazie al trapianto delle sue cornee. L'evento fece molto scalpore perché all'epoca la donazione degli organi non era una prassi comune nel nostro paese, tuttavia questo gesto contribuì a far aumentare gli episodi di donazione d'organi in italia.

 

 

Buon Compleanno AIDO Medesano e un grande applauso per la "LEZIONE DI VITA" dell'evento.

Avis Università di Parma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *