I giovani e l’Avis. Il fil rouge della solidarietà – Nuovo progetto youngERcard

Pubblicato il Pubblicato in Ultime

Il fil rouge della solidarietà è un progetto che prevedere l’inserimento nelle diverse sezioni di Avis Parma di 5 volontari tra i 14 ed i 29 anni.
Le sezioni sono Area Formazione, Area Scuola, Area Sanitaria.

Periodo: Dal 09-07-2018 al 31-12-2018
Tipologia: educativo
Tipo di volontari: indifferente
N. volontari: 5
Indirizzo: Via Mori, 5/A, Parma 43126 Parma PR

Avis Emilia-Romagna punta sulla formazione continua dei propri volontari: organizza corsi e seminari di aggiornamento su vari temi (volontariato, donazione del sangue, rapporti con il mondo della scuola, ecc.). Per essere sempre in linea col mondo circostante realizza indagini conoscitive con lo scopo di intercettare e comprendere bisogni e tendenze nel mondo del volontariato, del terzo settore e della donazione: per cercare risposte adeguate alle difficoltà e alle esigenze dei volontari nell’ambito delle attività promozionali sul territorio. Infine l’area si occupa di pubblicare materiali operativi e didattici.

L’area sanitaria si occupa del coordinamento delle attività sanitarie svolte dalle Avis sul territorio regionale. La selezione dell’aspirante donatore, la raccolta di sangue e plasma, l’idoneità al prelievo, le visite periodiche di controllo ai donatori sono le attività che possono essere svolte dalle Avis e per le quali è necessario garantire formazione e aggiornamento costanti, linee guida operative condivise e uniformi, scambio e confronto fra gli operatori addetti.

L’area scuola si propone di coinvolgere i bambini in attività sul tema del benessere, indispensabile elemento che permette di vivere meglio e che regala un’ulteriore opportunità per poter fare del bene ad altri. Per poter fare donazioni di sangue, per esempio, è importante mantenersi in buono stato di salute.

I volontari saranno seguiti nelle varie attività da un tutor esperto. Le attività saranno scelte in base alle preferenze del candidato e in base ai settori in cui si vedranno maggiori attitudini e motivazione, oltre che a competenze tecniche qualora il volontario volesse portarle come valore aggiunto nella sua attività solidaristica per iniziare lo scambio anche all’interno dell’associazione che ospita età differenti e favorire, in questo modo, un ottimale diversity management.

Per colloqui conoscitivi della persona e del progetto rivolgersi a:
Dott.ssa Simona Errico – Telefono: 339 8123 440
Viale Partigiani D’Italia n° 16, 43123 Parma