Il fumo di sigaretta è una controindicazione alla donazione di sangue?

Pubblicato il Pubblicato in Miscellanea

In realtà chi fuma sigarette può donare tranquillamente, ma sarebbe meglio astenersi dal farlo almeno la mattina prima della donazione.Infatti, tra le tante sostanze rilasciate durante la combustione, c’è il monossido di carbonio (CO), il quale si lega all’emoglobina contenuta nel globulo rosso con una più forte affinità rispetto all’ossigeno; il risultato è: meno ossigeno ai tessuti, meno ossigeno nel sangue! Se vuoi saperne di più: fumare una sigaretta comprende una fase volatile e una fase particellare. Durante la fase volatile vengono rilasciati circa 500 gas differenti, oltre il CO, già detto, anche il nitrogeno, l’ammoniaca, il cianuro d’idrogeno e il benzene. Tra le circa 3500 diverse sostanze chimiche rilasciate invece nella fase particellare la più famosa è di sicuro la nicotina. Questa materia particellare che rimane nei polmoni, o “catrame”, contiene la maggioranza dei carcinogeni della sigaretta. Pensaci la prossima volta che accenderai “una paglia”!Donare sangue è un gesto di grande generosità, se non fumi il tuo sangue sarà ancora più ricco di ossigeno e quindi sarà un regalo ancor più bello per chi lo riceverà!

Risposta a cura di Silvia Riccardi – donatrice e Studentessa di Medicina e chirurgia Università degli studi di Parma e coordinatrice del progetto “Avis in felpa e jeans” nelle scuole superiori di Parma.

Un pensiero su “Il fumo di sigaretta è una controindicazione alla donazione di sangue?

  1. Sono un donatore di sangue da molti anni e non ricordo una sola volta che i risultati dei miei valori essere nella norma ma stranamente da quando sono diventato un ex fumatore da 2 donazioni i miei valori sono tutti nella norma, sarà un caso? e smettere di fumare hà avuto un ulteriore beneficio sulla mia salute?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *