Il saluto dei donatori di sangue, midollo osseo e di organi a Steve Jobs

Pubblicato il Pubblicato in Miscellanea

«Stay Hungry. Stay Foolish». (Siate affamati, siate folli) – Steve Jobs nel discorso tenuto alla Stanford University il 12 giugno 2005 .«Come qualcuno sa ho avuto un trapianto di fegato, un organo proveniente da una persona deceduta in un incidente d’auto, un 20enne che è stato abbastanza generoso da donare i suoi organi. Spero voi tutti possiate essere altrettanto generosi e scegliere di diventare donatori di organi». Steve Jobs – 10 settembre 2009 «Ecco i pazzi. I ribelli. I disturbatori. Quelli che vedono le cose diversamente. Mentre alcuni possono vederli come pazzi, noi vediamo il genio. Perché le persone che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, sono quelli che lo fanno». Dallo slogan Think Different (Pensa diverso)Era il 10 settembre 2009 quando come Crazy Team avemmo la fortuna di sentire le parole di Steve Jobs. Era una diretta che la CNN aveva fatto in occasione del ritorno di Steve Jobs in sella alla Apple, da cui si era assentato temporaneamente “per motivi personali” come spiegò lo stesso Jobs. Quando torno, spiegò pubblicamnete, di fronte a tantissimi ragazzi, il motivo della sua assenza. Come riportato anche nella citazione sopra, queste furono le sue parole: «Come qualcuno sa ho avuto un trapianto di fegato, un organo proveniente da una persona deceduta i un incidente d’auto, un 20enne che è stato abbastanza generoso da donare i suoi organi. Spero voi tutti possiate essere altrettanto generosi e scegliere di diventare donatori di organi». Ci toccarono quelle parole, le paole di un uomo che ha rivoluzionato il mondo dei computer e dell’informatica, ma forse ha rivoluzionato anche il modo di pensare di molti ragazzi. Cercammo di reperire il video, ne prendemmo il pezzo in cui Steve Jobs parlava di donazione e lo caricammo su Youtube. Volevamo come Crazy Team, nel nostro piccolo, poter dire quanto sia importante la donazione. Scrivemmo di getto “Steve Jobs e l’importanza di donare”: “Un uomo geniale che ha avuto bisogno di un’altra persona […] Donare sangue è importantissimo, lo abbiamo ripetuto in tutto il sito e non ci stancheremo mai di ribadirlo. E quando si ascolta una persona che ha avuto bisogno di ‘noi’, non si può non aver voglia di pensare alla prossima donazione che salverà in concreto una vita. Forse donare è quello che veramente conta nella vita…”.

Il 5 ottobre 2011 Steve Jobs si è spento a 56 anni dopo aver lottato contro la malattia. A noi lascia quelle parole dette alla Stanford University il 12 giugno 2005 davanti a tantissimi ragazzi: «Stay Hungry. Stay Foolish.» (Siate affamati, siate folli)…

 Ci uniamo agli amici “fratelli di sangue e di pensiero” Crazy Team di Avis Villa d’Ogna per ricordare Steve Jobs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *